Consigli per viaggiare sicuri

single-image

Quando organizziamo un viaggio abbiamo sempre l’obiettivo di renderlo piacevole e privo, il più possibile, di inconvenienti. Forse non ci pensate, ma ci sono delle accortezze da prendere prima di partire e che possono fare la differenza in caso di necessità.
Vediamo insieme cosa significa viaggiare sicuri.

Consiglio n. 1: informate qualcuno dei vostri spostamenti.

Prima di partire informiamo sempre qualcuno sulla nostra precisa destinazione e sui vari spostamenti.
Se decidiamo di acquistare una scheda sim locale o se sappiamo di non avere accesso immediato ad una rete wi-fi, ci accordiamo in modo tale da fornire qualche semplice informazione.
I nostri sms si compongono di brevi e monosillabici scambi di notizie: atterrata! arrivata a xy! partita!
Non ci affanniamo nelle comunicazioni ma ci rendiamo altresì conto che la prudenza non è mai troppa.

Consiglio n. 2: registrate il viaggio sul sito Viaggiare Sicuri.

Il Ministero degli Affari Esteri e della Coop. Internazionale mette a disposizione di ogni cittadino la possibilità di registrarsi gratuitamente sul sito viaggiaresicuri.it. Potete inserire tutte le destinazioni del vostro viaggio e un numero di telefono da contattare in caso di emergenza; non occorre dare informazioni sul numero che registrate, può essere quello di un parente o di un amico.
Il servizio è molto efficiente e se vi state dirigendo in un Paese interessato da scioperi, sommosse, aree pericolose, calamità naturali, epidemie o quant’altro, ne potrete facilmente venire a conoscenza grazie alle mappe e agli avvisi costantemente aggiornati.

Consiglio n. 3: assicuratevi di assicurarvi.

Ebbene sì, i soldi destinati ad un’assicurazione di viaggio sono sicuramente i meglio spesi. Potete decidere di assicurarvi contro eventuali problemi di salute o di infortunio per poter accedere con più facilità e minori costi al servizio sanitario locale, contro eventuali danni a terzi sia a livello personale sia durante la circolazione stradale se decidete di noleggiare un qualsiasi mezzo di trasporto.
Ne parleremo comunque meglio in un articolo dedicato: il tema è ampio, spinoso e sicuramente un punto di partenza fondamentale per viaggiare sicuri.

Consiglio n. 4: portate con voi dei medicinali di prima necessità.

Non serve portare con sé un’intera farmacia, ma vi assicuriamo che tenere in borsa qualche cerotto, delle pastiglie per il mal di stomaco o il mal di testa consentono di vivere il viaggio con maggiore serenità e in una forma fisica ottimale.
Se avete necessità di farmaci particolari con prescrizione medica, vi consigliamo di informarvi preventivamente sui nomi e le modalità di acquisto perché possono variare da Paese a Paese.
Come possiamo sapere cosa è consentito portare? Semplice, consultiamo le guide di viaggio più affidabili o accediamo al sito della Farnesina.

Consiglio n. 5: attenzione ad allergie e intolleranze.

Se fate parte della delicata categoria di allergici o intolleranti e avete già seguito tutti i consigli sopra elencati, vi manca un ultimissimo accorgimento. In caso di malessere o infortunio, vi potete trovare attorno soccorritori che non parlano la vostra lingua; in quel momento è indispensabile saper dare le informazioni circa i medicinali necessari o le allergie di cui si soffre. Claudia, ed esempio, tiene sempre insieme al passaporto un foglietto grande come un biglietto da visita con alcune indicazioni scritte in inglese.

In ogni caso il motto è: state sereni, viaggiate sicuri.
Non succederà nulla e vi siete già ampiamente tutelati, per cui non vi resta che proseguire con l’organizzazione e godervi a pieno l’esperienza.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Ti potrebbe interessare

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright. Contattaci per ulteriori informazioni.